Regolamento

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D’ISTRUZIONE

  

Le visite guidate e i viaggi d’istruzione vengono considerati a pieno titolo attività scolastiche e, come tali, di esplicita pertinenza della programmazione del Consiglio di Classe, di Interclasse e di Intersezione.

 

1. Finalità e compiti dei Consigli di Classe/Interclasse/Intersezione

I viaggi d’istruzione vanno progettati ed approvati dal Consiglio di Classe, Interclasse, Intersezione ad integrazione della normale programmazione didattico-culturale di inizio anno sulla base degli obiettivi didattici ed educativi ivi prefissati ed approvati dal Collegio dei Docenti in modo tale da non compromettere lo svolgimento regolare delle attività d’Istituto.

Per raggiungere tali obiettivi è necessario che gli alunni siano preventivamente forniti di tutti gli elementi conoscitivi e didattici idonei a documentarli sul contenuto del viaggio al fine di promuovere una vera e propria esperienza di apprendimento.

L’indispensabile “preparazione preliminare”, finalizzata a trasmettere le necessarie informazioni, può richiedere la predisposizione di materiale didattico adeguato e va integrata con l’opportuna programmazione di momenti di rielaborazione e verifica delle esperienze vissute.

 

2. Destinatari

I destinatari sono tutti gli allievi dell’ Istituto.

Ogni docente  responsabile dell’uscita didattica (colui che propone) deve essere provvisto dell’ elenco dei partecipanti con relativi dati anagrafici,  recapiti telefonici ed eventuali informazioni importanti relative allo studente (mod.7).

 

3. Aiuti

Per  favorire la partecipazione di studenti in condizioni di reddito svantaggiate, i Consigli di Classe, in casi eccezionali e compatibilmente con le disponibilità di bilancio, possono decidere di intervenire in sostegno. 

 

4. Destinazione

Dove possibile si utilizzeranno iniziative progettuali finanziate, come quelle del CRIDEA o del COMENIUS e comunque verranno promossi viaggi il più possibile economici a parità di obiettivi e servizi.

Per alcune tipologie di viaggi, quali settimane bianche o gemellaggi, saranno effettuati preventivamente dei sondaggi tra le famiglie circa la disponibilità a partecipare.

 

5. Periodo di attuazione  

Le visite guidate e i viaggi di istruzione devono essere realizzati entro il mese di maggio ( eventuali deroghe devono essere supportate da precise motivazioni). La durata e il numero delle visite guidate / viaggi  di istruzione sono deliberati annualmente dal  Collegio dei Docenti ed approvati dal Consiglio di Istituto.

 

6. Docenti Accompagnatori

I docenti accompagnatori vanno individuati possibilmente tra i docenti della classe. E’ prevista la presenza di un accompagnatore ogni 15 alunni. Nel caso in cui il viaggio sia organizzato per più classi, deve essere garantita la presenza di almeno un docente di classe. Se all’ interno di un gruppo classe è presente un alunno disabile, dovrà essere presente un accompagnatore in più (possibilmente l’insegnante di sostegno).

 

7.Assicurazione

Tutti i partecipanti devono essere coperti da polizza  assicurativa contro infortuni.

 

8. Iter operativo

Ogni Consiglio di Classe, Interclasse, Intersezione, durante il primo C.di C.,  compila il MOD.1 (richiesta autorizzazione visite guidate/ viaggi d’istruzione), che prevede la richiesta di autorizzazione   ad effettuare la visita guidata/viaggio d’istruzione  al Consiglio d’Istituto. La richiesta deve essere firmata dal responsabile dell’uscita e dai docenti accompagnatori.

 

  1. a) Per ogni plesso, il fiduciario raccoglie tutti i dati, riportati nei MOD.1 fornitigli da ogni C. di C., MOD.2 (Prospetto visite guidate/ viaggi d’istruzione singole sedi) e li consegna in segreteria entro la fine del mese di ottobre.
  2. b) La segreteria compila il MOD.3 (Prospetto riassuntivo visite guidate/ viaggi d’istruzione).
  3. c) Il Consiglio d’Istituto approva il piano delle uscite.
  4. d) Due mesidel viaggio d’istruzione (superiore a un giorno) viene consegnato ai genitori il MOD.4  (Autorizzazione preventiva) con cui i genitori  comunicano l’adesione preventiva all’uscita e si impegnano a     versare  un acconto di euro 30 (raccolti dal responsabile dell’uscita).
  5. e) Un mese prima  della visita guidata (uscita di un giorno) viene consegnato ai genitori il MOD.6  (Autorizzazione definitiva) con cui i genitori  comunicano l’adesione all’uscita e versano la quota di partecipazione (*versamento sul C/C della scuola, se possibile eseguito da un solo genitore a nome di tutti).
  6. f) La segreteria cura tutto l’iter amministrativo legato alla realizzazione delle visite guidate/viaggi d’istruzione così come previsto dalla legge. Nell’espletamento delle procedure amministrative per la scelta delle ditte di viaggio o di autotrasporto,  in base alla C.291/92 va prevista l’acquisizione agli atti del prospetto comparativo di almeno tre ditte interpellate.

Nel caso di specie, detto prospetto, stilato dalle ditte sulla base di una richiesta scritta della scuola, MOD.5  (Appalto a cura della segreteria)uguale per tutte le ditte interpellate, dovrà essere allegato alla deliberazione del Consiglio d’Istituto.

All’agenzia prescelta dovrà essere richiesta una dichiarazione da acquisire agli atti della scuola e da allegare alla deliberazione del Consiglio d’ Istituto con la quale l’agenzia stessa garantisca:

–      di essere in possesso dell’autorizzazione regionale all’esercizio delle attività professionali delle agenzie di viaggio e turismo, precisandone gli estremi e fornendo gli eventuali riferimenti (secondo le varie leggi regionali) in ordine all’iscrizione, nell’apposito registro-elenco, del titolare e del direttore tecnico;

–      di rendersi responsabile in toto dell’osservanza delle norme di legge nell’organizzazione del viaggio, assumendosi la piena responsabilità in ordine ad eventuali omissioni o inadempienze;

–      di essere in possesso, in caso di viaggio effettuato con automezzo, di tutti i requisiti di sicurezza contemplati dalle disposizioni vigenti in materia di circolazione di autoveicoli.

–      In occasione di visite guidate e di brevi gite effettuate con automezzi di proprietà del Comune, condotti da autisti dipendenti comunali, nessuna dichiarazione o documentazione dovrà essere richiesta all’ente locale circa il possesso dei requisiti di sicurezza contemplati dalle disposizioni vigenti in materia di circolazione di autoveicoli.

–      Per tutti i viaggi, comunque organizzati, l’agenzia di viaggio o la ditta di autotrasporti deve garantire per iscritto che nel viaggio di istruzione, allorché, per motivi del tutto eccezionali, sia organizzato in modo tale da tenere in movimento l’automezzo per un periodo superiore alle 9 (nove) ore giornaliere, sino presenti due autisti. L’alternarsi alla guida dei due autisti consente l’osservanza del regolamento CEE n. 3820 del 20 dicembre 1985, il quale prescrive che il periodo di guida continuata di un medesimo autista non può superare le quattro ore e mezza;

–      che, in tutti i casi il viaggio preveda un percorso di durata inferiore alle ore 9 giornaliere, l’autista effettuerà un riposo non inferiore a 45 minuti ogni quattro ore e mezza di servizio;

–      spetta, inoltre, alle agenzie di viaggio assicurare che la sistemazione alberghiera offerta presenti, sia per l’alloggio che per il vitto, i necessari livelli di igienicità e di benessere per i partecipanti. A questo riguardo è, comunque, opportuno che gli organizzatori si assicurino che l’alloggio non sia ubicato in località moralmente poco sicure o eccessivamente lontane dai luoghi da visitare.

–      I docenti accompagnatori, onde evitare di incorrere in spiacevoli contrattempi, particolarmente in occasione di viaggi all’estero, hanno l’obbligo di esaminare, con la massima cura ed in ogni sua parte, il contratto proposto dall’agenzia, prima di assumere qualsiasi impegno.

–      Nel preventivo va indicato il CIG e vanno richieste alle ditte tutte le notizie e i documenti per la tracciabilità dei flussi finanziari.

–      L’ufficio di segreteria, per stabilire la quota da richiedere a ciascun partecipante, fa il conto complessivo delle spese: trasporto, biglietti vari, spese accompagnatori e divide la somma complessiva per il numero degli alunni che hanno versato la caparra.

  1. g) Visita guidata/ viaggio d’istruzione (superiore a un giorno) (*versamento sul C/C della scuola, se possibile eseguito da un solo genitore a nome di tutti).
  2. h) In caso pervenissero richieste particolari da parte dei genitori (vedi MOD.6) la segreteria richiederà all’agenzia dichiarazione scritta della disponibilità, da parte delle strutture ricettive, alla soddisfazione delle suddette richieste.
  3. i) L’ufficio di segreteria, una settimana prima della partenza, provvederà a fornire agli insegnanti accompagnatori il MOD.7 (Elenco alunni).
  4. j) I docenti referenti, a viaggio effettuato, consegneranno, entro 15 gg dal rientro, all’Ufficio di segreteria, una relazione finale secondo il MOD.8

 

*N.B. La ricevuta  di pagamento dovrà essere consegnata all’assistente amministrativo.

Dimensione font
Contrasto